TEL 800031589 info@silenziocasa.com

Il dosimetro di rumore per misurare l’esposizione delle persone

Le misure dell’esposizione al rumore sulle persone che si muovono tra i differenti ambienti sonori durante la loro giornata di lavoro, possono essere eseguite con l’aiuto di un dosimetro di rumore. Questi strumenti sono portatili e di formato tascabile.

Il microfono può essere separato dal corpo del dosimetro ed essere piazzato vicino all’orecchio dell’individuo più esposto alle sorgenti di rumore.

I dosimetri di rumore servono a misurare la percentuale della dose di rumore giornaliera ammissibile. Sono usati due differenti sistemi di calcolo. La differenza tra i due metodi è dovuta alla differenza dei tempi di riposo accordati all’orecchio umano per il recupero delle sue capacità uditive durante i momenti di calma. Attualmente i due metodi utilizzano come riferimento: 90 dB(A) per una giornata di 8 ore.

L’Organizzazione Internazionale degli Standars (ISO) 1999 definisce un metodo basato sul criterio di energia e non prende in considerazione la facoltà di recupero dell’orecchio.

Così, un incremento di 3 dB del livello di pressione acustica dimezza il periodo di esposizione ammissibile. Per esempio un incremento del livello sonoro da 90 dB(A) a 93 dB(A) deve essere accompagnato da una riduzione dei tempi di esposizione da 8 a 4 ore.

Negli Stati Uniti l’Amministrazione della Sanità e della Sicurezza sul Lavoro (OSHA) definisce un’altra relazione, la quale permette un incremento di 5 dB del livello sonoro per ogni dimezzamento del periodo di esposizione accettato. Cosi un incremento del livello sonoro da 90 dB(A) a 95 dB(A) sarà accompagnato da una riduzione dei tempi da 8 a 4 ore.

Dosimetro di rumore grafico- SilenzioCasa

 

Ti potrebbero interessare anche altri articoli che trovi  nell’indice della Guida “La misura del suono